Pubblicato il

Déjà-Vu

  
Mi guardo allo specchio e mi sembra un déjà-vu.

Sono sempre io certo ma 9 mesi dopo quel pancione bello.

Stessa pettinatura e stesso abbigliamento.

L’aria un po’ più stanca ma felice, anche più di prima.

Il fisico è provato dalle gravidanze ma mi piace così come è.

Lo amo per avermi concesso il privilegio di mettere al mondo i miei figli, lo rispetto per la fatica provata.

I segni sulla pancia che rimarranno indelebili, sono la testimonianza di un corpo che ha impiegato mesi per accogliere delle preziose vite e che d’un tratto si è ritrovato apparentemente solo, a dover convivere con un certo senso di abbandono.

Rassicuro quel corpo che con lo scorrere del tempo ritrova quel senso di pienezza attraverso l’amore di un marito sempre presente e pronto a desiderare ancora quel corpo anche se diverso.

Ritrovo la mia bellezza anche attraverso quell’amore puro di cui i bambini sanno bene mostrarci l’importanza.

Mi guardo ancora allo specchio e vedo il tempo passare, vorrei fermarlo ma in realtà preferisco andare avanti e ammirare quelle piccole vite tuffarsi ogni giorno alla scoperta di nuove emozioni e scoperte.

Mi piace quella immagine riflessa allo specchio, mi piace la mamma e la donna che sono.

Sono felice delle scelte prese finora che mi hanno reso un essere migliore, speciale, unico. Le rifarei, cambiando poco dei miei errori. Se sono IO, il merito è anche loro. 

L’augurio che posso fare a voi che dedicate un po’ del vostro tempo a leggermi, è di amare sempre voi stesse, amare soprattutto le vostre imperfezioni e le strade intraprese.

Buona settimana 

4 pensieri su “Déjà-Vu

  1. Grande Ale hai proprio ragione! Siamo tutti esseri meravigliosi unici perfetti e l’infinita meraviglia e purezza dei bambini ci aiuta a vederlo e riscoprirlo ogni giorno, perché anche noi eravamo così ed io lotto ogni giorno per mantenere la bimba Sara che è in me! Amo anche il corpo segnato dall’Amore, amo le rughe del tempo, perché il tempo che passa è un privilegio e i giorni che si vivono, anche i più brutti e tristi, sono comunque sempre ricchi di vita, basta trovarla e vederla…forse quelli sono i più speciali e i più intensi perché ci obbligano a muoverci a mettere in moto le nostre energie per tornare a gioire! Grazie per la tua comdivisione, sei meravigliosa e la tua famiglia ne è la dimostrazione, perché i tuoi figli oltre alla loro bellezza unica e irripetibile riflettono anche la tua bellezza e quella del loro papà!

    1. Cara dolcissima Sara, sei entrata nella mia vita in punta di piedi, con una grazia che ti contraddistingue. Ricordo ancora il messaggio che mi mandasti. Sei una perla rara in questo mare di internaute creative. Sono fiera di averti nella mia quotidianità, amo leggere, vedere ciò che fai e soprattutto vederti crescere professionalmente. Ti stimo perché ce la stai mettendo tutta e arriverai molto lontano, ne sono certa. Diventerai anche mamma e sarai unica anche in quello. Grazie di cuore per le bellissime parole, grazie per essere così, profondamente vera.

  2. Bellissima

    1. Grazie 😘

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *